DIGA DI KARAKAYA    KARAKAYA BARAJI  TURCHIA. ANNI 1984 1985

 

 

PAGINA IN COSTRUZIONE

ALCUNI DATI

Owner                                                            State Hydraulic Works (DSİ) - TURKEY

Location                                                         South East of Turkey, on Fırat River

Contractor                                                     J.V. Italstrade Recchi - ERG for Karakaya

Contract Value                                              U.S. $ 600 x 106 (Civil works only)

Reservoir                                                   

                              Volume                           9,58 x 109 m3

                              Active volume                 5,58 x 109 m3

                              Maximum elevation        693 m

                              Area                                29.800 ha.

                              Tributary area                 80 km2

                              Length                            166 km

                                                                   

Dam                      Type                               Arch gravity

                              Height                             173 m from foundation

                              Crest elevation               698 m

                              Crest length                   462 m

                              Concrete volume           2 x 106 m3

                              Spillway                          Crest overstop, 10 ea. 17.100 m3/sec discharge

                                                                   

Diversion Tunnels                                         2 x 11,50 m diameter, circular, 3.500 m3/sec capacity

Power Plant                                                 6 x 300 – 1.800 MVA

Annual output 7,5 x 109 Kwh

 

 

Karakaya Dam is one of the largest dams in Turkey. It is a 158m high concrete gravity dam, with a volume of 2,000,000m³. Karakaya Dam is one of the 22 dams of the Southeastern Anatolia Project of Turkey. The Atatürk Dam (completed in 1990) and the Karakaya Dam (completed in 1986) contribute to approximately 22 percent of the nations’ energy production. Karakaya was a second major step in the development of water resources, as financed by the world bank.

 

La diga ad arco-gravità in calcestruzzo è situata sul fiume Eufrate. La lunghezza al coronamento è di 462 metri, l'altezza massima di 173. Scarico di superficie a tre scivoli controllato da dieci paratoie a settore. La centrale idroelettrica è posizionata al piede della diga e ha dimensioni di circa 180x80x60 metri, con sei gruppi di 300 mw ciascuno. Inoltre il lavoro è consistito anche nella realizzazione di una sottostazione di trasformazione, di opere ausiliari e nella deviazione provvisoria del fiume. Volume degli scavi 4.800.000 metri cubi. Volume dei calcestruzzi 2.770.000.

Periodo dei lavori: 1981 – 1988

 

Immagini di allora - Algunas fotos de aquellos tiempos - Some pictures of that time

 

Qui potete vedere un grande album di foto di Karakaya, Turchia - Aquí pueden ver un gran álbum de fotos de Karakaya, Turquía - Here you can see a great photo album of Karakaya, Turkey

 

https://www.facebook.com/media/set/?set=oa.10150395185873358&type=1 

 

UN PO' DI DANZA

I like-me gusta 

Condividi–Comparte– Share ►


Commenti: 50
  • #50

    marco conti (domenica, 11 giugno 2017 16:58)

    Sono stato capo dei topografi appena aperto il cantiere eravamo una decina di italiani con due container.....un saluto a tutti quelli che hanno lavorato

  • #49

    alfredo caravello (domenica, 05 febbraio 2017 13:25)

    ciao non potete sapere quanto vorrei lavorare con voi in questa cava 091 6737682 ho tanta esperienza su i mezzi industriali sè accogliete la mia domanda mi potreste contattare salve ha tutti ho tantissimo bisogno.ho 39 anni è ho tatnta voglia di riemergiere da questa societa sono di palermo èè sono disponibbile ad abbandonare tutto ciò kè ho qui cioè poco spero di entrare nei votri penzieri ciaoo

  • #48

    Giuliano Barbonaglia (venerdì, 13 gennaio 2017 00:46)

    Buona sera Dario.
    Appena possibile le manderò una mail.
    Cordisli saluti.

  • #47

    calvi dario (mercoledì, 11 gennaio 2017 18:04)

    buongiorno sig. Giuliano.sono calvi dario ho lavorato a karakaia ero con la Chini e Tedeschi abbiamo fatto laq galleria dell.accesso in centrale e i vari cunicoli delle spalle della diga e i cunicoli dei nastri.ora sono disoccupato e per la pensione mi manca ancora visto che ho incominciato nel 1978.visto che lei conosce molta gente le vorrei chiedere se mi puo dare una mano per il lavoro all,estero o anche in italia la mia mail è dariocalvi54@hotmail.com le posso mandare il mio cv.in attesa di una sua risposta la saluto calvi dario

  • #46

    Giuliano Barbonaglia (giovedì, 24 novembre 2016 13:15)

    Grazie Luigi e Giulio per i vs. commenti.
    Vi invito a consultare l'altra pagina del sito dove troverete immagini molto interessanti di Karakaya: http://www.giulianobarbonaglia.info/estero/diga-di-karakaya/immagini-dal-nostro-gruppo-su-facebook/
    Nel gruppo "Gente dei cantieri italiani nel mondo" potete visualizzare i seguenti album fotografici
    https://www.facebook.com/groups/176889618357/permalink/10152038126473358/
    https://www.facebook.com/groups/176889618357/permalink/10150395185863358/
    Inoltre facendo la ricerca "Karakaya" potete trovare parecchi video.
    Un cordiale saluto.

  • #45

    Giulio Brandstetter (mercoledì, 23 novembre 2016 10:49)

    Grazie ad una cena ho trovato questo gruppo di amici che mi hanno fatto ricordare gli anni trascorsi insieme in un posto unico sia per il lavoro che per l'affiatamento che si era creato fra tutti. Un caro saluto a tutti

  • #44

    Luigi Pili (mercoledì, 12 ottobre 2016 13:23)

    Ciao! Sono Luigi e vi scrivo da Chieti anche io ho frequentato la scuola a karakaya dall' 80 all'86. Ho bellissimi ricordi d'infanzia e ricordo diversi compagni di gioco tra cui Sara Lisa Rudy e altri compagni di cui non ricordo al momento bene il nome. Lascio e-mail geom.luigi.pili@gmail.com. Saluti Luigi

  • #43

    Giuliano Barbonaglia (mercoledì, 07 settembre 2016 11:54)

    Ciao Sara. Ho conosciuto tuo papà a Karakaya e mi spiace per la sua scomparsa.
    Mandami per cortesia il tuo indirizzo e-mail attraverso il modulo "contatto" in modo che possa darti delle precise indicazioni riguardo alla pubblicazione delle foto.
    Ti ringrazio per questo tuo commento e ti invio i migliori saluti.

  • #42

    Sara De Stefani (giovedì, 18 agosto 2016 22:05)

    Ciao, sono Sara da Genova. Anche io con la mia famiglia, mia mamma Patrizia, mio fratello Luca e mio papà Gianfranco (purtroppo mancato nel 2011) abbiamo vissuto a karakaya dall 81 all 85. Mio papà era capo all impianto di frantumazione. Io ho frequentato lì la scuola fino alla terza elementare. Ricordo il nome di solo due miei compagni, Lisa e Luigi... Ho ricordi bellissimi di quel periodo ed il ritorno in Italia è stato per me un vero trauma! La Turchia mi è rimasta nel cuore tanto che sono voluta tornarci per il viaggio di nozze! Dove posso caricare alcune foto per poterle condividere con tutti voi? Un grande saluto a tutti! Sara

  • #41

    Giuliano Barbonaglia (mercoledì, 10 febbraio 2016 00:00)

    Grazie a tutti per questi commenti.

  • #40

    Edoardo Toso (sabato, 06 febbraio 2016 19:08)

    Ciao a tutti e complimenti per il sito!!!
    Anch'io ho lavorato a Karakaya dall'83 all'87 all'officina pneumatici dopo il Sig. Cotugno.
    Sia io che mia moglie ricordiamo con tanto affetto tutte le persone che abbiamo incontrato nella ns. permanenza in cantiere.Tanto lavoro ma anche tante piccole soddisfazioni sotto tutti i punti di vista.
    Se riesco a scansionare qualche foto delle tante che ho fatto le invierò per la pubblicazione.
    Un abbraccio a tutti.

  • #39

    Sara Stefani (giovedì, 17 settembre 2015 12:46)

    Ciao! Il mio primo giorno di scuola è stato a Karakaya! avevo solo sei anni! Ricordo la maestra Ester e la maestra Simonig! Tornata in Italia non ho più trovato la solidarietà di quel villaggio italiano! quanti ricordi e rileggendo i vostri messaggi ho ritrovato alcuni compagni di scuola!
    Un saluto affettuoso a tutti!

  • #38

    Jacopo Urgnani (giovedì, 25 giugno 2015 11:58)

    Ciao a tutti,
    che emozione rivedere le foto e leggere i messaggi. Con tutta la famiglia (papà Sergio, mamma Luisa, nonna Caterina e sorella Angela) siamo stati a Karakaya all'incirca dall'83 all'87. Lo ricordo come un periodo meraviglioso e selvaggio per noi bambini (io avevo all'incirca da 5 a 9 anni) del campo. Mio papà Sergio era geometra per la Recchi e mia mamma Luisa era segretaria con l'Ing Gennari. Io ho fatto fino alla terza elementare.
    Un saluto a tutti

  • #37

    marco conti (domenica, 07 giugno 2015 22:38)

    Sono stato uno dei primi ad arrivare in cantiere con Simonini ,e altre..7o 8 persone ero responsabile dei topografi dal 1977al 1978..ricordo che si dormiva in due "baracche"...la prima impressione che ho avuto arrivando in cantiere alle 10 di sera...era di scappare il giorno dopo....se qualcuno si ricorda del sottoscritto...si faccia sentire...mi piacerebbe sapere qualcosa di Simonini...un saluto a tutti

  • #36

    Giovanni Bellizzi (giovedì, 20 novembre 2014 10:35)

    Ciao a tutti sono Giovanni Bellizzi sono stato a Karakaya con mio padre capo minatore in galeria dal gennaio 1982 fino alla fine del 1984.Ho l'avorato con l'impresa PRETI movimento terra di Bologna.Saluti a Tutti

  • #35

    giuseppe scaglia (mercoledì, 13 agosto 2014 00:12)

    Ciao a tutti da giuseppe, complimenti per il sito, emonzionante, sono stato a karakaya il 12- 06 - 1984. Ero addetto in fondo diga CPQ Tubista - ITALSTRADE - TORNO.

  • #34

    ali karatay (mercoledì, 02 luglio 2014 13:59)

    Tanti saluti, bellissimo ricordare e sentire le storie di karakaya
    Complimenti per il sito.

  • #33

    Francesco Cotugno (lunedì, 16 giugno 2014 12:46)

    CON MIO PADRE,MIA MADRE ED I MIEI 2 FRATELLI PIU'GRANDI SONO STATO IN CANTIERE DOVE MIO PADRE SI OCCUPAVA DEI PNEUMATICI MOV.TERRA DEI MEZZI D'OPERA,GOMME ENORMI CHE LUI MUOVEVA COME FOSSERO RUOTE D'AUTO.
    RICORDO IL CALDO QUANDO GIOCAVO DAVANTI CASA,QUANDO ANDAVAMO A PRENDERE L'ACQUA ALLA SORGENTE E LA DIGA DI NOTTE CON TANTE LUCI SPARSE E I FANALI DI CODA DEI DUMPER CHE SALIVANO E SCENDEVANO VERSO IL BARRAGE.
    MIO PADRE HA PARTECIPATO A SALVARE I POCHI SUPERSTITI DELL'INCIDENTE DELL'AUTOBUS DI OPERAI TURCHI CADUTO NEL BURRONE.SENZA TROPPI RIPENSAMENTI SI E'LEGATO UNA FUNE E SI E' PRECIPITATO GIU'NELLA NEVE A SALVARE CHIUNQUE FOSSE ANCORA VIVO.
    QUANTI RICORDI,PRIMA IL CANADA,POI NIGERIA A BAKOLORI,POI MIO PADRE SOLO IN LIBIA E DI NUOVO TUTTI INDIEME IN TURCHIA.SEMPRE IN COMPAGNIA DELLA FEDELE NISSAN PATROL BIANCA A BENZINA COMPRATA DA PAPA'IN AFRICA.
    SE QUALCUNO HA DEI RICORDI DA COMPARTIRE MI PUO'CONTATTARE ALLA MAIL:gestionecollaudi@gmail.com.
    SONO DEL 76 MA MIO PADRE CARLO DEL41,MIA MADRE DEL 46 ED I MIEI FRATELLI RISPDTTIVAMENTE 67 E 69.

  • #32

    zanin maurilio (venerdì, 24 gennaio 2014 14:40)

    Dopo aver letto tutti questi messaggi mi sono emozionato,non tutti vi conosco,ma è bellissimo ricordare quei momenti,io sono arrivato a karakaya nel 1984 e sono andato via nel 1987 lavoravo in centrale con geom.Simonini, Santin e Tomas. Sono stati giorni belli emozionanti,dove eravamo tutti uniti per un solo scopo.Io ho continuato a lavorare all'estero dove sono tutt'ora, ma un cantiere come quello non l'ho più trovato. Un abbraccio a tutti.
    zaninmaurilio@virgilio.it

  • #31

    Giuliano Barbonaglia (sabato, 28 dicembre 2013 01:58)

    Ciao Mario.
    Non ho altre foto in quanto un album è, purtroppo, andato perso.

  • #30

    caproli mario (domenica, 08 dicembre 2013 20:51)

    Ciao che emozione...io ho fatto la 5 elementare 1 media e mezza seconda a karakaya, mio padre e mio zio capofficina lavoravano per la MT di bologna...ho le lacrime a rivedere le foto, se ne hai altre, soprattutto del villaggio mandamele, un abbraccio a tutti quelli che erano la...il mio migliore amichetto era il figlio del geometra passerani, Matteo!!!

  • #29

    Haci (mercoledì, 18 settembre 2013 09:18)

    Ciao, la mia domanda sarebbe? Hai altre foto della Karakaya DAM e YAPSAN ?

  • #28

    Caterina Vittoria Filippi (lunedì, 16 settembre 2013 23:02)

    Mio padre, Mariano, e mio fratello, Fulvio, hanno entrambi lavorato a Karakaya, dal 1984 al 1987. Papà era orgogliosissimo di quel lavoro, ed entusiasta dell'esperienza, per quanto lo abbia tenuto per tre anni lontano dalla metà femminile della famiglia, rimasta a casa. Fulvio si occupava della contabilità lavori, papà gestiva una squadra di carpentieri, e anche quando la malattia di Alzheimer gli ha sconvolto la mente, non smetteva di parlare della diga.
    Lui non lo può più fare, ma avrebbe sicuramente voluto porgere il suo saluto a tutti quelli che lo hanno conosciuto e si ricordano di lui.

  • #27

    Geom.Federico Bruno (domenica, 08 settembre 2013 13:55)

    Ciao,per caso ho trovato questo tuo servizio interessante su Karakaya,io ero addetto alla contabilità industriale dal 1982 al 1987 ed ero alle dipendenze dirette con l'ing.Marano,inoltre siamo stati colleghi in Venezuela al Uribante dal 1980 al 1982 ero con il geom.Fois.Ho rivisto anche alcuni posti dell'Argentina dove adesso passo la metà dell'anno avendo sposato una argentina.Salutissimi
    fbruno48_2009@libero.it

  • #26

    Giuliano Barbonaglia (sabato, 24 agosto 2013 19:37)

    Grazie Renato Schiappadini per questo flash di ricordi.

  • #25

    Renato Schiappadini (sabato, 10 agosto 2013 13:39)

    Ciao a tutti.Ho lavorato nel cantiere 6 mesi come capo squadra minatori nel lontano 82...purtroppo non ricordo nessun nome ma l'esperienza è stata indelebile.Proveniente dalla Valtellina(Tresenda di Teglio-Sondrio) con altri Valtellinesi.Il sito,trovato x caso,mi ha riportato a quei tempi con delle foto e testimonianze significative.Ricordo sprazzi di vita al cantiere come il mio autista personaleche sentiva le litanie arabe al suo stereo sul pi-cap? con due casse penzolanti dietro ai sedili....appena fatto sentire della musica rock,mai più è tornato alle litanie...ricordo due assistenti(un veneto e un bresciano)le ballate in discoteca,un tipo di Piacenza(meccanico idraulico in galleria)e compagni di "baracca" le fumate d'ascish,ricordo la mia squadra turca affezzionata e gli scambi di cultura,il loro pianto alla partenza,le incursioni a Diarbakir,il caos delle sue stradeil suo"casino"dentro le mura arrivandovi in carrozzella,il ristorante ricco di latticini locali e il montone cucinato con sotto il riso per raccoglierne il sugo....e moltre altri dettagli della mia esperienza,sapori,colori di un mondo molto diverso dalla mia realtà...grazie del Deja-vu....

  • #24

    Giuliano Barbonaglia (venerdì, 09 agosto 2013 16:34)

    Salve amici. Ricordo molti di voi che avete lasciato un messaggio, dato che qui ho lavorato negli anni 1984 e 1985.
    Karakaya è stato veramente un cantiere speciale.
    Colgo l'occasione per manifestare uno speciale apprezzamento per l'ing. Gennari e il geom. Passarani.

  • #23

    MISSANA SERGIO & family (mercoledì, 24 luglio 2013 20:08)

    Ciao a tutti, siamo stati anche noi - dal 1983 al 1986 - Sergio (blondinista), mia moglie Gianna e le figlie Tania e Martina, che hanno frequentato le scuole elementari con il nostro compianto compaesano maestro Alberto. Quanti ricordi nel mitico cantiere di Karakaya: esperienza indimenticabile.
    Complimenti per il sito.
    Un abbraccio a tutti dalla Carnia
    Sergio Missana & C.
    tania.missana@alice.it

  • #22

    Egizii Costantino (domenica, 30 giugno 2013 22:36)

    (domenia 30 giugno 2013)
    Ciao sono stato anch'io a karakaya nel 1982 poi dal 1983 al 1986 per i lavori di consolidamento con la società (consonda)bei ricordi:
    Complimenti per il sito molto bello.
    tantissimi saluti
    Egizii Costantino
    c.egizii@hotmail.it

  • #21

    Franco (domenica, 23 giugno 2013 21:32)

    che bella foto

  • #20

    masoch pietro (martedì, 21 maggio 2013 23:21)

    buona giornata a tutti sono stao a karakaya dal 1981 al 1987 lavorare in falegnameria ero li con la famiglia e i due miei figli roberto che frequentato le elementari con il povero maestro antonio e mia portata li a 3 mesi dalla sua nascita un cantiere bellissimo anche se eramo in cima ad una montagna un cantiere speciale almeno per che lo ricordo sempre con molto piacere anche se sono passati tanti anni io sono sempre in giro per il mondo ora sono a panama un saluto a tutti quelli che erano li masochpietro@yahoo.it

  • #19

    Pierluigi Giacomelli (domenica, 14 aprile 2013 17:24)

    Buongiorno a tutti, anche se con alcuni non ci siamo incontrati sul site. Sono stato a Karakaya dal 1979 al 1985 all'ufficio tecnico di cantiere, mio figlio Luca compare al centro della foto della scolaresca. Nonostante successivamente abbia girato il mondo su diversi cantieri il ricordo di Karakaya rimane uno dei più belli.
    Cordialmente
    Pierluigi Giacomelli
    pl_giaco@yahoo.it

  • #18

    Massimo Tegner (sabato, 30 marzo 2013 09:56)

    Buongiorno Giuliano,
    sono "atterrato" casualmente sul tuo sito come capita frequentemente, cerchi una cosa e ne trovi un'altra!
    Sono stato anch'io a Karakaya dal 1983 al 1986 come residente responsabile dei lavori di consolidamento (Consonda). Successivamente con missioni sporadiche fino a chiusura completa del progetto.
    Negli anni successivi, fino al 1995, ho fatto andirivieni con la Turchia per consulenze, per conto di amici turchi, per le dighe di Sir (Kahramanmaraş) e di Ataturk (Şanlıurfa) e altri impianti minori nell'area di Trabzon.
    Successivamente, nel 1997 mi sono ritirato e da allora mi occupo di politica.
    Sempre casualmente ho trovato sul tuo sito una foto nella quale sono ritratto in occasione di una cena a casa di Sabine e Giancarlo Bortoloso, però io non ho memoria di te. Mi pare ti occupavi di personale?
    Ad ogni modo complimenti per il sito. Opera pregevole e ricca di ricordi e di spunti.
    Tanti auguri ... BUONA PASQUA!
    Massimo Tegner
    massimo@tegner.it

  • #17

    Riccardo Testa (giovedì, 21 marzo 2013 17:00)

    Che emozione... ho vissuto i miei primi 4 anni di vita a Karakaya. Non ho mai superato il rientro in Italia (a Imola). Come appassionato di moto, voglio organizzare un raid in quei posti...

  • #16

    Giancarlo Deola (sabato, 02 marzo 2013 22:33)

    ( sabato 02 marzo 2013 )
    Ciao a tutti , sono arrivato a karakaya nel '78 e ho partecipato alla costruzione della prima galleria di derivazione.
    A quel tempo eravamo quattro gatti ..ma è' stato bellissimo !!!!!
    Questo e' il mio indirizzo mail :
    G.deola@ walber.it
    Ciao

  • #15

    Guido Sabetta (sabato, 23 febbraio 2013 02:18)

    Stefania, anche a me,ricordare quei tempi provoca una forte emozione! ERAVAMO DEI RAGAZZETTI .
    Per chiunque volesse ricordare gli anni passati a KARAKAYA noi siamo stati lì da capodanno '81 sino alla fine della scuola dell'anno 1984.
    guido.sabetta@alice.it
    UN MEGA SALUTO A TUTTI

  • #14

    Stefania colle (sabato, 26 gennaio 2013 18:17)

    Che emozione ...ricordo come fosse ieri ....

  • #13

    Mauro Barboni (lunedì, 14 gennaio 2013 11:54)

    ..quanto tempo è passato..io sono stato a KARAKAIA solo 4 giorni nell'agosto 1986 per riparare le centrali telefoniche..4 giorni bellissimi ed emozionanti. Mi ha preso in consegna un connazionale Siciliano del quale non ricordo il nome...
    Mi congratulo anch'io per queste belle pagine.
    Mauro

  • #12

    franco scarinzi (venerdì, 04 gennaio 2013 18:24)

    complimenti x queste belle pagine,e bei ricordi di karakaia e yapsan grazie.

  • #11

    maria concetta napoli (martedì, 20 novembre 2012 16:51)

    ok ti ho mandato la richiesta per aggiungere il contatto sono mitcals98 perchè mio figlio aveva gia un email

  • #10

    Tommaso Febbroni (martedì, 20 novembre 2012 10:19)

    Ciao Maria Concetta, al momento non ho un profilo su Facebook. Per il momento se potete scrivetemi in email all'indirizzo mtfeb@libero.it
    Ciao

  • #9

    maria concetta napoli (lunedì, 19 novembre 2012 20:52)

    ciao Tommaso, in questo momento non ho memoria del tuo volto ma comunque mi fa piacere la tua risposta. Comunque è mio figlio che scrive per me. Ho scoperto per caso il sito di Barbonaglia ed è stato magnifico rivedere quei posti.un saluto e a presto ciao.
    P.S. hai un accaunt facebook ? in modo da scriverci?

  • #8

    Tommaso Febbroni (lunedì, 19 novembre 2012 19:11)

    Maria Concetta, mi ricordo di te e di tutta la tua famiglia numerosa.
    Scrivimi per favore a mtfeb@libero.it così posso mandarti qualche foto in cui magari ci siete anche voi. Poi ti manderò il libro BELLISSIMO su Alberto che ha fatto sua sorella, vedrai che attraverso i racconti di tante persone che ci sono all'interno sarà come averlo ancora vicino!
    Un abbraccio a te e ai tuoi fratelli!

  • #7

    maria concetta napoli (giovedì, 15 novembre 2012 18:06)

    ciao sn la figlia di Napoli Francesco capo squadra della recchi, mi dispiace sapere del maestro Alberto (insegnante di mio fratello Tino dall' 84 all' 86 ), sn stati anni bellissimi io ho frequentato la prima e la seconda media ciao a tutti.

  • #6

    Tommaso Febbroni (martedì, 06 novembre 2012 13:43)

    Per LISA PETTINA':
    Ciao Lisa sono Tommaso, gemello di Marcello, abbiamo fatto la 5a elementare insieme a Karakaya con il maestro Alberto Bonanni (tu eri in 4a nella stessa classe) tra l'85 e l'86.
    Lo sai che il maestro è mancato nel 2005 nel terremoto in Pakistan?
    Sua sorella Daniela ha fatto un libro e un sito www.ilmondodialberto.it con le testimonianze di chi l'ha conosciuto.
    Tramite le carte di Alberto sono riuscito a contattare le nostre compagne Alessandra Vedelago e Martina Missana che ricorderai sicuramente!
    Se riesci contattami a mtfeb@libero.it
    Scusate per il dilungamento ma.... dopo 26 anni...!

  • #5

    Giuliano Barbonaglia (giovedì, 11 ottobre 2012 00:00)

    Salve Lisa Pettinà.
    Sicuramente ci siamo incrociati a Karakaya.
    Io sono stato ancora in Turchia dal 1988 al 1991, ma non ho mai avuto l'opportunità di ritornare a Karakaya.
    Un cordiale saluto.

  • #4

    Giuliano Barbonaglia (mercoledì, 10 ottobre 2012 23:53)

    Luciano Galbiati.
    Queste esperienze estere lasciano il segno nel bene e nel male.
    Per altre emozioni la invito ad entrare nel gruppo ITALIANI E NO NEI CANTIERI ESTERI DI IMPRESE ITALIANE
    http://www.facebook.com/groups/176889618357/.
    Cordiali saluti.

  • #3

    Luciano Galbiati (giovedì, 04 ottobre 2012 11:57)

    ciao, ho lavorato nel cantiere fra il 1979 ed il 1980, facevo il programmatore al CED.
    Ho visto con piacere le foto, mi hanno sucitato , ancora dopo tanti anni, una grande emozione. Indimenticabile
    Un caro saluto

  • #2

    lisa pettinà (domenica, 22 luglio 2012 21:35)

    ciao, siamo stati anche noi a karakaya dal 1979 al 1986. mio papà pettinà gianantonio è stato capo squadra all'impianto n.1
    Ho frequentato fino alla quarta elementare alle scuole di karakaya. E' stata un'esperienza indimenticabile. Sarebbe bello organizzare un viaggio in questo posto...

  • #1

    gianantonio masut (venerdì, 03 febbraio 2012 12:49)

    ho lavorato per circa 3 anni alla costruzione della diga ero un operatore della torre beton belli quegli anni ciao