Argentina 26.01.2010/25.02.2010

Io e Cristina

28.01.2010 - Residenza in Buenos Aires, Av. 9 de Julio, Cimitero della Recoleta.

La nostra residenza Posta de Piedras era ubicata nel barrio San Telmo.

L’avenida 9 de Julio, con i suoi 140 metri di larghezza è uno dei viali più grandi  e spettacolari del mondo.

Il Cimitero della Recoleta è il più famoso cimitero storico  e monumentale argentino e prende il nome dal quartiere di Buenos Aires nel quale si estende su un area di ca 55.000 mq.

28.01.2010 - Alla Boca di notte

La Boca è un famoso quartiere Buenos Aires. Deve il suo nome al fatto di sorgere all'imboccatura (boca) della confluenza del Riachuelo nel Río de la Plata e fu sviluppata dai marinai Genovesi, che qui emigrarono in massa nel XIX secolo.

Il quartiere è famoso per "Caminito", una via con case colorate e mercatino dell'artigianato. Le case venivano dipinte dagli abitanti del luogo con le rimanenze di vernice usata per le chiatte da trasporto merci diventando così una grande di attrazione per i turisti.

La Boca è la sede della squadra di calcio  Boca Juniors, fondata nel 1905.

 

29.01.2010 - Chacarita e Calle Lavalle

Questo cimitero, che Borges lo ha definito come “un conventillo” di anime”, è il più grande della città.

Un’immensa distesa di tombe, di cappelle, di mausolei che mettono in evidenza le differenze sociali di questa grande nazione.

Iniziando dal settore monumentale, si scopre che molti sono di origine italiana, soprattutto del nord Italia. Infatti l’emigrazione proveniente dalle regioni del centro-nord italiano è più antica e socialmente più altolocata di quella meridionale.

Qui riposano i grandi del tango, come Carlos Gardel.

Calle La Valle  e Calle Florida sono due immense vie pedonali di shoping e di ristoranti famosi.

30.01.2010 - San Telmo e Piazza Dorrego

San Telmo è il quartiere noto per la sua grande storia e tradizione, la culla del tango e del luogo scelto da molti artigiani ed artisti con le loro bancarelle per le strade della zona.

Per gli acquisti San Telmo offre una oggetti d'antiquariato, abbigliamento e artigianato.

San Telmo è conosciuta come la culla del tango.

San Telmo è un quartiere con costruzioni antiche, con tante strade asfaltate, lanterne (stradali) artistiche e conta un mercato che esiste da più di cent'anni.

E' un quartiere con una intensa attività sociale e culturale che combina antichità, cultura, arte, disegno, vita notturna e bohemas.

Il suo centro commerciale ruota intorno alla Plaza Dorrego, il posto dove da 1970 tutte le domeniche vi è una fiera di cose vecchie e antiche, che ogni settimana richiama l'attenzione di migliaia di visitatori.

Intorno alla piazzetta vi sono gli artistici della strada, i danzatori del Tango e le statue viventi che le danno un colore speciale.

Il tango è una forma d'arte, musica e danza, nata nella regione del Río de la Plata verso la seconda metà dell'800.

Lo strumento principale del tango è il bandoneón, una specie di piccola  di fisarmonica di legno con dei fori, la cui apertura o chiusura con i polpastrelli produce le note.

I maggiori compositori di musica fino all’età d’oro, Juan D'Arienzo, Carlos Di Sarli, Francisco De Caro, Aníbal Troilo, Osvaldo Pugliese, Le Pera, Contursi, Discépolo, Solanas, Troilo, Espósito, Filiberto, Razzano, Astor Piazzola, etc. sono tutti di origine italiana.

In principio il tango si affermò come musica popolare nel rapido e tumultuoso sviluppo di Buenos Aires. I grandi autori di tango (tra cui il grande Gardel) ne fecero una musica nazionale.

L'UNESCO nel 2009 ha dichiarato il tango Patrimonio Culturale Intangibile dell'Umanità

31.01.2010 - Pranzo con Galo e Murga in San Telmo

La murga è una forma di teatro di strada composta da musica, danza e recitazionecon una forte connotazione satirica.

Si sviluppò in Uruguay agli inizi del XX secolo, legata al carnevale. Successivamente si estese in molti paesi dell'America Latina, specialmente in Argentina: la murga porteña è tipica di Buenos Aires e del suo carnevale.

La componente musicale della murga porteña è caratterizzata da suoni intensi e ritmi incalzanti, molto vicini ad alcune musiche tradizionali latinoamericane deriva storicamente dalla commistione di culture diverse, quella degli ex schiavi neri, il candombe afro-uruguayo e quella bandistica popolare europea.

Questa danza è molto spettacolare e trascinante. Gli artisti suonano e danzano a ritmo frenetico degli strumenti di percussione adottando uno stile fatto di salti e calci nell'aria.

Commenti: 0